La dolce Alpe di Luson si estende sopra la silenziosa valle dolomitica in veste di prato verde estivo  o di tappeto invernale candido e puro. Con i suoi alpeggi collinosi che sembrano non finire mai e la fantastica vista a 360 gradi sui ghiacciai della cresta principale delle Alpi e sull'affascinante regno delle Dolomiti, l'altipiano più lungo dell'Alto Adige è considerato un'oasi paradisiaca per escursioni e ciaspolate in tutte le stagioni. L'escursionista affamato può concedersi una meritata sosta nei rifugi rustici e tradizionali per rifocillarsi con bevande e cibi tipicamente sudtirolesi mentre lascia spaziare lo sguardo sulle possenti torri dolomitiche del Sass Putia, tanto vicine da poterle quasi toccare.
Con 50 chilometri di piste da fondo, il magico paesaggio invernale dell'Alpe di Luson è una gioia anche per i fondisti che seguono i tracciati nel silenzio, passando accanto a mangiatoie per gli animali selvatici e addentrandosi in prati e boschi immacolati.